Quanti italiani a Londra!

baritaliasoho32423423Si, si  italiani a Londra ne trovi proprio tanti. Ma perche’ tutti qui? Penso che tanti vengano per imparare l’inglese o almeno con quella scusa ufficiale. Dire ai genitori che uno va a Londra per un annetto per divertirsi e’  meno accettabile che dire che uno va per studiare l’inglese. Ma alla fine siamo venuti tutti per divertirci. Ci sono quelli con amori, passioni e legami in patria che neanche si sognerebbero di pensare per un secondo di rimanere, anche se a Londra si trovano bene, allo scadere del soggiorno programmato fanno il biglietto e tornano in Italia. Ci sono quelli invece che partono con la speranza che le cose vadano cosi’ bene da trovare una scusa a se stessi e agli altri  e di rimanere.

Abbiamo ora un sito interamente dedicato al lavoro a Londra e Regno Unito con migliaia di offerte di lavoro e centinaia di articoli. VISITALO QUI

Foto: Some rights reserved by SomeDriftwood


Ho conosciuto coloro che invece, non hanno deciso niente, venuti per sei mesi, dopo dieci anni sono ancora qui e probabilmente non se ne sono neanche accorti. Tanti fanno ancora la stessa vita, singles, dividono una casa con qualcuno e escono parecchio. Ma ancora non hanno deciso cosa fare, veramente non ci provano neanche a decidere. Ho trovato poi quelli che decidono che Londra non e’ per loro, decidono di tornare in Italiao andare in Brasile e grandi feste di addio. Poi sei mesi dopo improvvisamente ritornano. Perche’?

 

Nessuno mi ha ancora dato una risposta convincente. E da non dimenticare i negativi, coloro di solito sopra i 35 anni a Londra da  anni, non hanno la voglia di ritornare in Italia e ricominciare tutto da capo. Neanche vogliono stare a Londra, e si lamentano continuamente. Non hanno niente di positivo da dire. Non si divertono piu’. E da non scordare quelli cosi’, integrati con l’accento giusto che ti parlano in inglese anche quando sanno sei italiano. Parlano inglese anche agli italiani che non lo parlano. E quanti stereotipi ci mettiamo? Ma alcuni sono veri. Non siamo immuni dagli stereotipi. Ma almeno gli italiani si trovano in qualsiasi punto di Londra, non esiste una zona italiana, anche nelle vie piu’ periferiche, lontane dal centro e dalla metropolitana,senti parlare italiano.

Ci siamo proprio infilati dovunque, vai nelle banche della city e ci trovi italiani, vai dai McDonalds e ci trovi italiani, vai nella tua biblioteca locale e ci trovi italiani, italiani al cinema, italiani al pub, italiani in lavanderia, al parco, dal dottore. Insomma siamo dovunque. Devo ammettere che data la grande presenza di italiani, non esiste una grande struttura, a parte che giocare a carte alla parrocchia italiana e qualche altra piccola iniziativa della comunit? italiaa, esiste proprio poco. E questa comunita’ tende ad essere formata da persone venute 40/50 anni fa e i loro figli. Persone che forse si identificano più con l’immigrato tradizionale che quelli arrivati negli ultimi 15/20 anni. Le ultime generazioni non sono sempre venute per un esigenza economica ma  spesso come dicevo prima per avventura, per fare una carriera internazionale,  per divertirsi e come ragione d’essere  per IMPARARE l’inglese. La generazione dell’internet e della Ryan Air di certo non si identifica con l’immagine della valigia con lo spago. Comunque qualsiasi sia il motivo gli italiani continuano ad arrivare.

autore: franca