Cose che forse non sapete su Somerset House a Londra

somerset houseSomerset House è un imponente edificio che si trova lungo il Tamigi vicino a Waterloo Bridge e lo Strand. Questo palazzo  ha una storia lunghissima che inizia nel lontano 1500.

Abbiamo ora un sito interamente dedicato al lavoro a Londra e Regno Unito con migliaia di offerte di lavoro e centinaia di articoli. VISITALO QUI

A quei tempi le strade che si affacciavano sul Tamigi ospitavano enormi case patrizie e della nobiltà,  infatti la prima Somerset House fu fatta costruire da Edward Seymour, il duca di Somerset, il quale non ebbe il tempo di godersela perché fu giustiziato alla Torre di Londra e il palazzo fu dato alla principessa Elisabetta prima che diventasse regina e rimase alla famiglia reale per qualche secolo.

L’architetto non è sicuro, ci sono voci che dicono che fosse l’enigmatico John of Padua oppure Sir John Tynne. Sappiamo però che per fare spazio al palazzo, un sacco di edifici medievali, tra cui chiese e taverne,  furono distrutti.

La storia di Somerset House a Londra

Nel 1600 era un posto dove si tenevano le celebri masque di Ben Jonson, era anche un posto per meeting diplomatici e incontri con capi di stato stranieri. Alla fine del 1600 la famiglia reale decise di vendere la proprietà, ma non ci furono potenziali acquirenti.

A quel punto il palazzo  divenne per un centinaio di anni una delle tante residenze reali e fu anche restaurata da Sir Christopher Wren, l’architetto che costruì la cattedrale di St Paul’s e numerose chiese della City dopo il grande incendio di Londra.

Somerset House fu anche dove ci fu il primo spettacolo di opera italiana in tutto il Regno Unito. Per un secolo esatto fino al 1795 il palazzo fu trascurato, ma la regina Charlotte voleva venire a vivere qui. Fu invece deciso di allargare Buckingham Palace per la famiglia reale. Gli appartamenti della famiglia reale e furono allora demoliti. Somerset House aveva già il pavimento a parquet alla fine del 1600, il primo edificio in Inghilterra ad averlo.

In seguito a diverse polemiche che Londra non aveva edifici civici come altre città europee, fu deciso di ricostruire Somerset House per diventare un edificio nazionale. L’architetto neoclassico Sir William Chambers ebbe il prestigioso lavoro al quale dedicò gli ultimi 20 anni della sua vita. Dovete immaginare che a quei tempi il Tamigi non aveva l’embankment o argini e arrivava fino a Somerset House. La East Wing e la West Wing furono completate intorno al 1840. Quando finite le nuovi ali, il palazzo ospitava istituzioni accademiche come la University of London e la Royal Society e anche meno accademiche come la Royal Navy. Era allora il più grande edificio costruito per ospitare uffici al mondo.[irp]

La Somerset House che vediamo ora è la versione ricostruita dopo gravi bombardamenti tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale quando l’intera ala nord fu praticamente distrutta.  Fino al 1970 Somerset ospitava l’ufficio delle anagrafe londinese. Dagli anni ’90 è un importante centro per le arti visuali, si trova infatti la Courtauld Gallery, le Embankment Galleries e diverse mostre temporanee. Il cortile interno con le magnifiche fontane ospita concerti estivi e altre manifestazioni (come la rassegna cinematografica) in un calendario solitamente fitto e interessante e d’inverno una pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Ogni giovedi alle 13:15 e 14:45 e sabato alle 12:15. 13:15, 14:15 e 15:15 si tengono dei giri turistici gratuiti di tutto il palazzo che vi faranno scoprire anni di intrighi e misteri. Il giro dura 45 minuti e vale proprio la pena perchè interessantissimo. Per avere un biglietto dovete andare allo stesso giorno al banco informazioni di Seamen’s Hall, South Building e chiedere un biglietto dalle 10:30. I biglietti vanno a ruba quindi è consigliabile andare subito al mattino a prenotarvi, fare un giro e ritornare quando inizia il vostro giro.

Foto: copyright LondraNews 2012