Gli europei in UK organizzano una protesta contro la xenofobia #1daywithoutus

Ci sono tante iniziative sui social media come reazione, non solo al Brexit, ma all’ondata di xenofobia degli ultimi mesi. Molti hanno aperto gruppi su Facebook, ci sono discussioni su Twitter. Ma un’iniziativa particolare sta conquistando l’immaginazione pubblica.

twitterSi tratta dell’idea di uno scrittore britannico Matt Carr, che schifato dai discorsi xenofobici non solo della gente, ma ora anche del governo, ha deciso che occorre fare qualcosa per combattere questa retorica. Ha quindi suggerito qualche giorno fa su Facebook di fare una giornata di azione per dimostrare l’importanza degli immigrati nel Regno Unito. La cosa ha subito interessato molti ed è ora partita. Dopo solo qualche giorno ha avuto articoli su The Independent, The Guardian e tanti altri.

L’iniziativa si chiama One Day Without Us o #1daywithoutus per i social media e cerca di organizzare una giornata d’azione per il 20 febbraio 2017, in tutto il Regno Unito. Tutti possono parteciparvi non andando a lavorare, fermandosi 5 minuti al lavoro, organizzando attività locali che sottolineano il lato positivo e il contributo degli immigrati.

Anche se gli europei in UK sono ora molto presi di mira, l’iniziativa invita tutti i cittadini europei residenti in UK, gli immigranti, figli di immigranti, nipoti di immigranti da qualsiasi parte del mondo, ma anche britannici che non vogliono vivere in un paese chiuso e xenofobico.

 

Come potete participarvi?

Se siete a Londra troverete un gruppo apposito su Facebook e su Twitter, altri gruppi verranno aperti in altre parti del paese. Il gruppo per tutto UK  su Facebook si trova qui, mentre su Twitter si trova qui. Potete anche visitare il sito ufficiale.

Se volete collaborare in qualche modo, organizzare un gruppo sul lavoro o dove vivete, potete anche compilare questo modulo.