Londra scomparsa: Durham House

Prima della costruzione dell’Embankment, lo Strand si trovava praticamente in riva al Tamigi e ospitava una serie di belle case per nobili e ricchi, una di questa era Durham House.

Fu costruita per il vescovo di Durham come casa a Londra nel 1200 e da qui abbiamo il nome. Ma l’edificio fu particolamente importante durante l’epoca Tudor oltre 200 anni dopo. Ospitò infatti Caterina d’Aragona quando appena arrivata dalla Spagna aspettava di sposare Arturo l’erede Tudor e fratello di Enrico (poi VIII ma allora un bambino di 10 anni).

Ospitò per un periodo anche Anna Bolena e il padre, il cardinale Thomas Wolsey che era effettivamente il vescovo di Durham ma che usò questa casa solo mentre aspettava che York Place, fosse finita. La casa passò poi alla regina Elisabetta e John Dudley e Sir Walter Raleigh ci abitarono. Qui un servo di Raleigh gli buttò un bicchiere di birra addosso, dopo averlo visto fumare. Credeva che il suo padrone stesse andando a fuoco.

La casa fu ceduta al conte di Pembroke nel 160o che intendeva rinnovarla. Ma scoppiò la guerra civile e Durham House fu danneggiata e poi demolita. Ora si trova solo Durham House Street che la ricorda.

 

 

About Community 3029 Articles
Articoli inviati dalla community o da collaboratori.