“Qui il lavoro è super competitivo e settoriale”

Ciao, cosa dire della mia esperienza lavorativa? Non facile davvero. Ho quasi 20 anni di sudata esperienza IT in ottime software houses nel mondo bancario prettamente italiano. Ho un passato di tutto rispetto con varie attività in vari ruoli che fanno sì di avere una padronanza a 360 gradi dei processi. Mi sono trasferito 7 mesi fa senza avere una posizione che mi aspettava.

Oggi sono ancora a sudare per un posto. Non cerco una posizione di alto livello ma sono disposto a ripartire dalle retrovie. Quindi esperienza deludentissima! Sarà anche merito della Brexit ma i recruiter alle volte ti spiazzano chiedendoti se hai il permesso di soggiorno!!???!

Ho chiesto aiuto ai vari uffici di orientamento e supporto all’inserimento lavorativo. Un gran lavoro senza però nessun beneficio concreto. Non conoscono nulla di IT e non sanno neanche darti qualche consiglio.

Qui il lavoro è super competitivo e settoriale. Una persona/una funzione. Come se a scuola ci fosse un bambino che conosce solo le addizioni, un altro le sottrazioni, etc… Insomma, sulla carta professioni ottimamente retribuite ma se non hai tutto quello che a loro interessa nel minimo dettaglio, scartato e non ti voglio neanche vedere. Altro che esperienza e potenziale! Very very bad!

Se vuoi inviare la tua esperienza, puoi farlo usando il modulo qui sotto

About Community 3190 Articles
Articoli inviati dalla community o da collaboratori.
  • Anita

    Ma, a inglese, come siamo messi?
    Giusto perche’ magari un pelino conta…

  • Massimo

    capisco in parte la situazione specie nel settore IT: in Italia l’impiegato medio IT fa di TUTTO e male, conosce 7/8 linguaggi di programmazione ma nessuno in maniera approfondita per cui capisco perfettamente che venendo in UK uno si trovi spiazzato. In Italia a nessuno frega della qualità in settore IT per cui pagano meno persone possibili e i risultati sono questi.

    Qui cercano una persona per fare una singola cosa ma strabene, sono ben rari i “full stack developer” mentre in ita esistono solo quelli; il classico smanettone tuttofare qui non ha vita facile, bisogna essere specializzati in una singola cosa, come ad esempio sviluppo su piattaforma Android e fine, NON sviluppo mobile Android,iOS,WP e frontend web developing. Quando un recruiter vede che conosci più di 4/5 linguaggi e piattaforme ti scarta a priori, chi vuole assumere uno che sa fare un po’ tutto ma molto bene nulla? Qui non esiste quasi richiesta per posizioni simili.

    Poi ovviamente conta anche il livello di inglese…ed è normalissimo che ti chiedano se hai il diritto di risiedere in UK, firmi una clausola nel contratto di lavoro dove lo dichiari, ben prima della Brexit; è una prassi comune, devono accertarsi che non vieni ad esempio da un paese extra-UE con un permesso di soli 6 mesi o inferiore.

    ….una “piccola” critica, ma prima di trasferirsi senza lavoro ma informarsi sul mercato e sulle posizioni lavorative? bastano 10 minuti per una ricerca su Indeed per vedere le offerte di lavoro in qualsiasi città UK. Possibile che la maggior parte degli italiani prende e parte a caso senza informarsi?

  • EnricoB

    Sono cose che devi fare dall’Italia… a questi livelli quasi tutti hanno la politica di non fare colloqui a persone che non stanno lavorando. se arrivi a Londra senza lavoro sei un disoccupato e quasi nessuno ti vuole se sei disoccupato